SAFER INTERNET DAY e GIORNATA NAZIONALE CONTRO IL BULLISMO #sid2017

Il Safer Internet Day è un evento annuale sostenuto dalla Commissione europea che si svolge nel mese di febbraio di ogni anno, per promuovere un uso più responsabile, consapevole e sicuro del web e delle nuove tecnologie in genere, tra i bambini e i giovani di tutto il mondo.

Be the change: unite for a better internet (Sii il cambiamento: uniti per un internet migliore) è lo slogan scelto per l’edizione del 2017, ed è finalizzato a far riflettere i ragazzi non solo sull’uso consapevole della rete ma sul ruolo attivo e responsabile di ciascuno nella realizzazione di internet come luogo positivo e sicuro.

In concomitanza con il Safer Internet Day si terrà la prima giornata contro il bullismo e il cyberbullismo denominata Il nodo blu – le scuole unite contro il bullismo.

 

e a Imola cosa stiamo facendo ?

 

A Imola stiamo realizzando il progetto Insieme nella Rete (www.insiemenellarete.it – pagina facebook @insiemenellarete).

Seguendo da alcuni anni il tema dell’educazione al digitale nelle scuole, molte volte abbiamo sentito affermare, giustamente, …:

serve educare
… serve la cultura del digitale …
serve un approccio sistematico e non iniziative sporadiche …
serve riscoprire il patto educativo fra scuola e famiglia
… serve che i genitori riscoprano il loro ruolo anche sul tema del digitale
… serve … serve … serve …

Il progetto Insieme nella rete che stiamo conducendo a Imola da alcuni anni, raggiunge quest’anno l’obiettivo più grande con risposte importanti su tutti i fronti che abbiamo accennato sopra.

È nato il curriculo digitale su “Cittadinanza digitale e pensiero computazionale”.

  • 4 classi di IV elementare (di IC6 e IC7)
  • 100 studenti
  • 32 ore di lezione
  • 1 ora alla settimana per 32 settimane
  • animatore digitale, team innovazione ed esperti esterni che collaborano tra loro
  • laboratori con genitori e figli insieme … a scuola

La cittadinanza digitale è entrata ufficialmente nel percorso scolastico “ordinario”. Siamo usciti dalla sindrome del “laboratorio”, dell’attività extra-scolastica.

In queste classi, la cittadinanza e la cultura del digitale sono diventate un insegnamento fondamentale e prioritario.

Siamo all’inizio, ci sono molte cose da correggere, migliorare, raffinare, ma il cambio di passo, di impostazione, a nostro modestissimo avviso, è epocale !

L’obiettivo è quello di poter portare questo curriculo a tutti i comprensivi con il massimo coinvolgimento di scuola, insegnanti e famiglie.

Ma vediamo come si sta svolgendo questo curriculo. I temi affrontati nella prima parte dell’anno scolastico sono stati:

  • Cos’è la tecnologia, internet, l’hardware (un computer visto da dentro)
  • Matematica per la costruzione grafici significativi
  • Preparazione al coding
  • Coding: Scratch, il Labirinto (FabLab Imola e Bologna)

Nella seconda parte dell’anno verranno, invece, affrontati i seguenti temi:

  • Diritti nella rete (Università di Bologna, Telefono Azzurro)
  • Modellazione e progettazione 3D (FabLab Imola)
  • Laboratorio con i genitori: Uso sicuro degli strumenti informatici (Università di Bologna, CISCO Systems)
  • Minecraft educational (CISCO Systems)
  • Introduzione alla Robotica (Opificio Golinelli)
  • Laboratorio con i genitori: Ricercare, filtrare e valutare dati, informazioni e contenuti digitali (Biblioteca)
  • Logica del sistema operativo
  • Realtà virtuale in ambito formativo/educativo

Anche sui contenuti stiamo lavorando. Con l’esperienza dei nostri insegnanti e la visione degli esperti il tutto si affinerà strada facendo.

Ma “Insieme nella rete” è anche “Peer Educator”: 40 ragazzi di Paolini-Cassiano e Scarabelli-Ghini verranno formati da esperti di Telefono Azzurro e dell’Università di Bologna sui temi dell’uso consapevole, sicuro e legale degli strumenti, sui diritti in rete e sulla cittadinanza digitale.

I Peer Educator affronteranno poi una sfida colossale: faranno lezione a circa 120 classi, 120 ore di incontri con tutte le classi di tutte le scuole medie di Imola e tutte le classi quarte e quinte di tutte le scuole elementari di Imola … oltre 2900 alunni.

Per qualsiasi aggiornamento e informazione: www.insiemenellarete.it e pagina facebook @insiemenellarete.

A completamento del quadro delle iniziative, le scuole imolesi, in rete con istituti del territorio di Parma (38 istituti in tutto), hanno ottenuto il finanziamento di un importante progetto finalizzato al contrasto al bullismo e al cyberbullismo  in collaborazione con Telefono Azzurro e il Centro Interdipartimentale di Ricerca in Informatica Giuridica dell’Università di Bologna.

Una delle azioni previste dal progetto, che si svilupperà in tutto l’anno scolastico, riguarda una serie di attività che si svolgeranno in contemporanea in tutti gli istituti coinvolti durante la Giornata Nazionale contro il bullismo a Scuola che avrà luogo oggi, 7 febbraio 2017, in occasione del Safer Internet Day.

Michele Martoni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *